......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

mercoledì 28 marzo 2012

L'ascesa del governatore: Trama completa con finale


THE WALKING DEAD - L'ASCESA DEL GOVERNATORE
USCITA DEL ROMANZO: 19 Gennaio 2012
PREZZO: 17,10

The Walking Dead: Rise of the Governor (The Walking Dead: L'ascesa del Governatore) è il primo di una serie di romanzi di Robert Kirkman. Descrive il viaggio di Philip Blake nei primi giorni dell'apocalisse di zombie fino alla sua finale crescita come "Il Governatore" di Woodbury.

TRAMA INTERA CON FINALE
La trama è divisa in tre parti con parecchi capitoli ciascuno, ogni parte racconta le diverse tappe del viaggio di Philip.

PART 1: The Hollow Men
Il romanzo inizia con Philip Blake, sua figlia Penny, suo fratello maggiore Brian e i suoi migliori amici Bobby Marsh e Nick Parsons che soggiornano in una delle case del complesso residenziale ad Estates Wiltshire; il gruppo aveva guidato per tre giorni fuori dalla loro abitazione a Waynesboro, Kentucky per sfuggire all'apocalisse, e si stavano dirigendo verso il centro profughi di Atlanta, in Georgia prima di inciampare nelle mura della comunità - infestata dai non-morti e recentemente abbandonata. Il gruppo intendeva rimanerci solo per una notte, ma trovando a disposizione un ampio e comfortevole spazio all'interno, scelsero di farne un insediamento più permanente, sperando e aspettando che fuori si sistemasse tutto.

Nonostante comincino a costruire barricate, i non-morti sentono lla loro presenza. Giorni più tardi, mentre respingono un'altra piccola orda dalle loro recinzioni, Bobby viene morso da un bambino-zombie e si trasforma subito dopo la morte, così Phillip è costretto ad ucciderlo. Dopo aver seppellito Bobby, decidono di andare via da quel posto la notte seguente e cominciano a preparare i bagagli. Brian lascia un cartello fuori la porta d'ingresso con su scritto: "TUTTI MORTI NON ENTRARE" e partono.



I sopravvissuti a questo punto sono costretti a raggiungere Atlanta a piedi, a causa della strada piena di macerie e macchine abbandonate. Trovano il paesaggio circostante - e quindi la civiltà in generale - in rovina, e si trovano a stretto contatto con molti non-morti prima di trovare un altro veicolo che usano per guidare in città.

Atlanta appare completamente abbandonata e contrassegnata con gli stessi segni della catastrofe che avevano visto in precedenza. Philip continua a guidare per la città, nonostante i presagi, ma dopo aver raggiunto il Capitol Building, incontrano un vasto branco di zombie che vanno verso di loro.


PART 2: Atlanta
Philip cerca di scacciare le orde, ma è subito circondato da quasi tutta la popolazione infetta della città. In un impeto di rabbia e disperazione, Phillip guida tra la folla a grande velocità investendo tutto e tutti i non-morti davanti a lui, il che lo porta ad andare fuori controllo e schiantarsi, costringendoli ancora una volta a muoversi a piedi.

Percorrendo i vicoli scoprono un palazzo occupato dalla famiglia Chalmers, composta da un padre David, malato, e le sue figlie, Tara e April. I due gruppi si uniscono fino ad autunno inoltrato, rafforzando il condominio, raccogliendo materiali di consumo, e cercando di vivere una vita normale. David muore per un ictus durante questo periodo e si trasforma in uno zombie, ma Philip riesce ad ucciderlo prima che possa mordere Tara.

Philip ha una relazione sentimentale con April, ma mentre i due sono fuori per cercare cibo, lui finisce per stuprarla. La mattina dopo, April non è presente e Tara minaccia Philip, Penny, Brian e Nick con una pistola, chiedendo loro di andarsene. I sopravvissuti a malincuore lo fanno, rimanendo in vari rifugi sicuri (precedentemente segnati da Nick durante le sue ricognizioni della zona) prima di raggiungere un garage di moto. Saltano su un paio di Harley e cavalcano in campagna, lontano dalla città.

PART 3: Chaos Theory
Il gruppo si ferma per breve tempo in una zona deserta per poi stabilirsi in una casa di piantagione abbandonata. Rimangono lì per qualche tempo con l'inverno che si avvicina, ma un giorno un ben armato gruppo di tossicodipendenti invadono la loro casa, con l'intenzione di prendersela. Philip, con la sua famiglia tenuta in ostaggio, tiene a bada la banda con un fucile scarico, e negozia che possono avere la casa se ​​li lasceranno andare sani e salvi.
La banda però spara loro mentre stanno per andarsene, e anche se Nick e Philip riescono ad abbatterli, Penny - scambiando un membro della banda per il padre - viene ferita in mezzo alla battaglia e muore tra le braccia di Brian e Philip. Brian, che gli era stato assegnato il compito di salvaguardarla, viene picchiato selvaggiamente da Philip.

Nei giorni successivi, affranto dal dolore Philip tortura brutalmente due membri della banda che aveva catturato, e di notte visita Penny - diventata zombie - legata ad un albero nel frutteto. Nick e Brian cercano di salvare i due prigionieri, ma Nick finisce per uccederli a causa delle loro gravi lesioni.
In seguito si rimettono in viaggio e Philip trascina la Penny-zombie con loro.

Il loro veicolo si rompe a pochi chilometri dalla piantagione e camminando a piedi trovano la città di Woodbury, popolato da una piccola comunità di sopravvissuti. La città è disorganizzata e viene attaccata dai non morti sempre più frequentemente. Tre ex Guardie Nazionali, guidate dal "Maggiore" Gene Gavin, controllano la città con la forza e spesso derubano gli abitanti.

Philip continua a visitare Penny legata nella stanza del gruppo e a darle da mangiare parti di corpo umano reciso. Pochi giorni dopo, Philip sparisce, Nick e Brian vanno a cercarlo. Lo trovano nei boschi, intento a legare una giovane ragazza dalla città. Interviene Nick, ma Philip rifiuta di fermarsi, così apre il fuoco e l'esplosione del suo fucile colpisce Philip e la ragazza, uccidendo all'istante quest'ultima. Poichè Nick impazzisce per le sue azioni, Brian gli spara rabbiosamente alla testa. Poi va a confortare Philip, che muore tra le sue braccia, e poi permette ad un gruppo di zombie di mangiare i corpi.

Due giorni dopo viene chiamata una riunione cittadina - degli zombie hanno circondato l'insediamento attratti dal rumore e Gavin sta organizzando una difesa. Molte persone parlano contro di lui, ma Gavin li minaccia, dicendo loro che sparerà a chinque tenti di andarsene dalla città; Brian si avvicina e svuota la pistola in faccia a Gavin. Egli richiama poi la gente armata intimandoli a seguirlo e si prepara a prendere in mano la città. Uno degli uomini, Martinez, è il primo a salutarlo, e quando a Brian gli viene chiesto il suo nome, lui risponde "Philip Blake".

Fonte

1 commento:

Lettori fissi