......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

martedì 6 novembre 2012

Recensione 3x04 "killer within"

Si è appena conclusa una delle puntate più belle di questa fantastica serie targata AMC.
L’episodio si divide in 2 situazioni parallele: Quelle del nostro gruppo preferito e quella di Andrea e Michonne. Per ovvi motivi inizierò a raccontare proprio le vicende (in secondo piano) delle 2 donne e Woodbury.
Si vede una Michonne alle prese con un indagine sul camion dei militari trucidati la settimana scorsa… da subito si notano fori di proiettile e sangue fresco su tutta la carrozzeria. Ormai le è tutto chiaro. Il governatore ha un lato nascosto e non è assolutamente la persona che vuol far credere.
Andrea invece consegna una mappa a Merle dando indicazioni a quest’ultimo sull ubicazione della fattoria cosi da potergli dare una dritta su come ritrovare suo fratello Daryl.
Dopo aver ottenuto la mappa, il nostro Dixon si reca dal governatore chiedendogli l’autorizzazione di poter andare a cercare suo fratello… il capo della cittadina glie la nega per paura che qualcuno si possa far male, promettendo di andare lui stesso, insieme a Merle, nel caso trovi informazioni più concrete.
Spostiamoci adesso verso il fulcro di questo episodio...Le scene si aprono con una sagoma misteriosa nel bosco impegnata a raccogliere una tanica di carburante e a trascinare un animale selvatico per usarlo come esca per gli zombie, attirandoli proprio nella prigione e rompendo le catene che tenevano i cancelli chiusi.
Vediamo ,intanto, Rick, Daryl,T-dog e Carol impegnati a ripulire il cortile e sistemare le auto in punti strategici della prigione, dando spazio anche ad un siparietto comico che vede protagonisti Glenn e Maggie nella torre di guardia. Finalmente anche Hershel si rimette in piedi (vabbè, piedE) con l’aiuto di un paio di stampelle che usa abbastanza agevolmente per uscire fuori all aria aperta… gli altri lo vedono e lo fissano con i sorrisi stampati in volto. Finalmente il peggio è passato e i nostri sopravvissuti possono tornare a sorridere. Purtroppo però il momento è solo una fantasia perché gli Zombie hanno fatto irruzione nel cortile… di nuovo! Il gruppo è diviso… da una parte troviamo Rick, Daryl e Glenn fuori dalle recinzioni; Da un'altra, troviamo Beth ed Hershel che si chiudono prontamente dietro ad una recinzione su delle scale; Troviamo, invece, Lori, Maggie e Carl scappare all interno dei labirintici corridoi della prigione braccati da numerosi zombie, fino a che, dopo le prime contrazioni di Lori, vengono costretti a rinchiudersi in un locale interrato della prigione. Ed infine troviamo T-dog e Carol ancora in cortile a cercare rifugio. Tuttavia, mentre T è alle prese con il tentativo di chiudere un cancello, uno zombie si avvicina
alle spalle del colosso mordendolo sulla spalla.Il malcapitato però non si dà per vinto e si impone comunque il dovere di portare in salvo Carol entrata nella prigione, dove troverà la morte proprio nel tentativo di dare una via di fuga all amica, sbranato da 2 delle creature che aveva bloccato alla parete.
La scena si sposta di nuovo sul cortile dove Rick e gli altri giungono facendo piazza pulita degli zombie nelle vicinanze e chiedendo informazioni a Beth ed Hershel sulla posizione degli altri del gruppo… proprio in quel momento le sirene della prigione iniziano a suonare attirando altri Zombie alla prigione, si dirigono quindi ai generatori per spegnerle e cercare nel frattempo gli altri.
Giunti nella sala del generatore e vengono attaccati da Andrew!!! Il piccolo delinquente non era morto e aveva organizzato tutto per sterminare coloro che avevano invaso la sua “casa”… parte, quindi una colluttazione tra lui e Rick, fino a quando Oscar, uno dei 2 detenuti impugna la pistola di Rick e fa fuoco sul responsabile di tutto il casino, Andrew.
Lori invece è in travaglio e, come era prevedibile, il bimbo è podalico e si dovrà procedere con un cesareo anche se tutti sanno benissimo essere una sentenza di morte per la moglie di Rick… e così è… dopo un addio molto toccante tra madre e figlio, Maggie incide il ventre di Lori uccidendola ma riuscendo a far nascere la piccola bimba. Carl decide di dover essere lui ad impedire la trasformazione della Madre e dopo un flashback di lui con suo padre, sul tetto del fienile, compie il difficile gesto.
Rick e gli altri intanto trovano la carcassa del povero T-dog e il foulard di Carol, data per morta come l’amico.
Si ritrovano tutti fuori nel cortile, ma all appello, oltre ovviamente a T-dog e Carol, mancano ancora Lori, Carl e Maggie… lo sconforto dura poco perché le parole di Rick vengono interrotte dal pianto di un neonato… escono da una porta Carl, Maggie e la piccola. Rick chiede dove sia Lori ma in cuor suo sa benissimo cos’è successo e si lascia andare alle lacrime e al dolore, accasciandosi a terra in uno dei momenti piu strazianti di tutta la serie che ad oggi ha conquistato tutti noi.

RIFLESSIONE:
Beh che dire? Ho trovato “killer within” un autentico capolavoro che rientra sicuramente nella mia “Top %” assoluta degli episodi di “the walking dead”. Finito l’episodio avevo ancora il cuore che mi pulsava a mille e vedendo l’addio di Lori e la disperazione di Rick, ho dovuto trattenere le lacrime dal coinvolgimento che questa puntata (e la serie stessa) mi aveva dato.
Purtroppo T-dog ci ha lasciato in un gesto eroico che ha lasciato tutti noi con la tristezza nel cuore… Certo, non è mai stato utile alla trama, né ha mai fatto niente di utile per il gruppo… era, come lo chiamavo io, un “inuTil-Dog”. In questa stagione tuttavia, il suo personaggio era cresciuto ed era diventato molto interessante, tanto che mi ero illuso potesse mostrarci ancora di piu… purtroppo gli eventi mi hanno contraddetto… dico solo che mi dispiace davvero tanto adesso… circa 8 mesi fa l’avrei scambiato per una comparsa o per un cespuglio… ma adesso sono davvero triste…
Seconda morte (importante) è stata quella di Lori. Molte erano le critiche sul suo personaggio e altrettante sono state le ovazioni per la sua dipartita. Ma non per me… è stato molto toccante l’addio che ha dovuto dare a Carl e onestamente in questa terza stagione anche il suo personaggio ha avuto un altro profilo d’impatto sulla mia opinione, poiché era davvero pentita da ciò che aveva fatto e sembrava essere scesa dal suo piedistallo, forse complice anche il fatto che quella gravidanza era per lei una condanna a morte tanto da voler a tutti i costi risolvere tutti i suoi casini con il marito ed il figlio. Saranno molte le conseguenze psicologiche sui componenti del gruppo , in seguito alla sua morte. Primo fra tutti Carl, che abbiamo visto con uno sguardo di ghiaccio uscire da quella stanza. Anche Rick ha gia dimostrato uno sconvolgimento straziante nel finale dell episodio, probabilmente questo shock lo getterà in un impeto di follia che potrebbe mettere a rischio la vita sua e quella dell intero gruppo a causa del dolore e della rabbia repressa che esploderà tutta insieme.
Sembra evidente, anche, che il gruppo abbia trovato 2 nuovi componenti. Oscar e Axel, i quali si sono guadagnati la fiducia di tutti salvando la vita a Rick. Tuttaltra questione invece va affrontata per Daryl, non dimentichiamoci il profondo legame che aveva instaurato con Carol… come reagirà il beniamino dei Fans di tutto il mondo, in seguito a questa scioccante convinzione che riguarda la vita della sua “amica”? probabilmente si terrà tutto dentro e sarà un po’ piu scontroso del solito. Comincerà ad investigare per avere la certezza che sia morta e, in caso contrario, si darà da fare per cercarla e trovarla… viva o morta.
Per quanto riguarda l’altro gruppo, quello di Woodbury, mi ha colpito molto Merle… onestamente non lo conosciamo quasi per niente e ad ogni puntata mi sembra davvero affezionato al fratello tanto da insistere, superando l’evidente timore, con il governatore per andare a cercarlo.
Andrea invece è sempre piu ingenua e nonostante l’istinto di Michonne l’abbia tenuta in vita per ben 8 mesi, lei rema contro, spingendo per rimanere nella cittadina edificata dal governatore, il quale rivelerà anche il suo vero nome, Philip.
Se questo era soltanto l’episodio numero 4 di 16, mi chiedo solo: ma quanto ancora si vorranno spingere oltre? Stanno viaggiando su un filo molto sottile ma che, se ben percorso, li porterà senza dubbio al primo posto nella storia mondiale del piccolo schermo.
Noi non possiamo far altro che starcene a guardare con le mani in mano. Ed è proprio quello che ho intenzione di fare!

Doriano Papini

17 commenti:

  1. In realtà la sagoma non è nel bosco bensì nel carcere. ;)

    RispondiElimina
  2. pietà: meno puntini di sospensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in effetti ho un pò esagerato. mi ero perso un pò nei discorsi eheh
      chiedo venia =)
      Doriano.

      Elimina
  3. Philip, sicuri sia il suo vero nome? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. teoricamente il suo vero nome è...
      SPOILER_
      _
      _
      _
      _
      _
      _
      _
      _
      _
      _
      Brian Blake, ovvero il fratello di philip che ha preso il suo nome dopo la scomparsa del fratello =)

      Elimina
  4. Dopo che hanno salvato il dottore con l'amputazione della gamba, non mi aspettavo che eliminassero un personaggio importante come Lori... questo mi fa capire che nessuno è al sicuro, e di certo fa tanto bene alla trama! :)

    RispondiElimina
  5. forse dico na stronzata anche OT,ma sarebbe bello se nella/e prossima/e puntata/e, vedere Rick avere delle allucinazioni di Shane,che gli dicesse:stai diventando come me o qualcosa del genere(ovviamente sempre se Rick inizia a dare di matto)

    RispondiElimina
  6. meno puntini, sì consenso ;)

    ma a parte questo puntata ottima, solo una nota stonata: il bambino. Io non so se sia solo il personaggio, che è fortemente antipatico, o è l'attore, veramente incapace (il fatto che sia bambino non è una scusante, visto che altri della sua età recitano megli e questo ha un carnet di altre partecipazioni), o ancora il doppiaggio, o forse meglio ancora una combinazione delle tre. E' insopportabile, ma non tanto quello che fa e come si muove, ma "come" e la cosa brutta è che onnipresente in un luogo per forza di cose, chiuso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero lo ammetto

      Elimina
    2. ci ho pensato anch'io, secondo me è l'attore. il personaggio invece ha le potanzialità per diventare fichissimo: un bambino cresciuto in un'apocalisse zombie o diventa un eroe o si evolve in uno tipo il governatore.

      Elimina
  7. ragazzi ma che cavolo, sono entrata per cercare il link per vedere la quarta e fate un titolo così, la prossima volta più attenzione per favore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu ti riferisca all'altro articolo perchè "Recensione 3x04 "killer within"" non mi sembra sto gran spoiler.

      Elimina
  8. qualcuno veramente dovrebbe lamentarsi coi giornalisti,che fanno domande inerenti al fumetto,che non tutti leggono....un'allerta spoiler la si evita facilmente,ma le interviste se le ficcassero nel c...e che cassio.

    RispondiElimina
  9. qualcuno si dovrebbe lamentare coi giornalisti,invece..che nelle domande piazzano roba presa dai fumetti che molti non leggono...ficcherei loro nell'arena.

    RispondiElimina
  10. Vorrei fare una domanda! Premetto che la serie la guardo solo su Fox italia. È possibile che la scena dove Carl spara Lori sia stata censurata in italia?

    RispondiElimina
  11. comunque io spero che non inseriscano tyreese e famigliuola nella trama, non mi è mai piaciuto quel personaggio, villanzone e violento eppure visto o meglio fatto passare dall'autore sempre sotto una luce "buona". Spero invece facciano rivedere prima o poi Morgan dalla prima puntata della serie.

    RispondiElimina

Lettori fissi