......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

venerdì 14 dicembre 2012

Vota la tua stagione preferita

28 commenti:

  1. Prima stagione! *_*
    La 2° non piace proprio a nessuno ? xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO! Fa proprio pena...il 90% è bla bla bla e paranoie, la 3° fino ad'ora è la migliore che mescola tutto con un bel po' di azione!

      Elimina
  2. Caro Rick DiLaurentis, la prima è proprio FIGA...secondo me il fascino delle ambientazioni urbane è unico!

    RispondiElimina
  3. Veramente Rick, a me piacciono tutte ma se proprio devo scegliere...ho votato la prima!

    RispondiElimina
  4. A me piace la prima , poi la seconda parte della seconda stagione (che torna un po ai livelli della prima serie), la prima parte della terza e per ultima la prima parte della seconda (anche se la 2x01 e la 2x07 sono state belle).

    RispondiElimina
  5. Prima stagione.... sai com'e, la novita' di questa fantastica serie, gli scenari impressionanti... Hei, ma vi ricordate la scena di Rick sul cavallo dentro Philadelphia??? E il carro armato? Quella sceneggiatura manca anche nella 3 serie! ciaoooooo

    RispondiElimina
  6. Ehi nessuno mi bastona xke' ho scritto Philadelphia anziche' Atlanta?????

    RispondiElimina
  7. La prima serie era fantastica.....ma nella terza i colpi di scena lasciano di stucco!!!

    RispondiElimina
  8. Rick + cavallo + cappello da sceriffo + sacca di fucili + strade vuote + m1 Abrams abbandonato sullo sfondo = stagione 1 uber alles

    RispondiElimina
  9. Io trovo che la terza stagione ci sta lasciando più in ansia di tutte conosciamo la storia... nella prima e nella seconda conosciamo i personaggi con la terza li viviamo io sto adorando la terza ma amo anche le altre

    RispondiElimina
  10. Nella seconda stagione,a parer mio,è solo la location che disturba...con tutto il bene che voglio a Mazzara per questa splendida terza season,Darabont per me è un genio.visti i lavori precedenti,e per ultimo ma non meno importante,the mist(dove ha rimediato mezzo cast per twd,non poteva fare emplein portandosi anche thomas jane?XD ),che si basava sui libri del King,ma ha messo del suo,sui personaggi e sul finale shockante.La storia della civiltà primitiva post apocalittica è il suo marchio..e per quanto un po'annoiava la seconda stagione(per staticità nella location già orrenda di suo) e la terza meravigliosa affidata a un altro grande autore,la prima è la migliore per empatia,per scenografie,per l'approccio diverso...e la città desolante e invasa,come nei migliori film,rimane sempre un must ever.

    RispondiElimina
  11. ho optato per la prima stagione, con un particolare riferimento al primo episodio.. forse il miglior pilota in circolazione attualmente... avrei messo la terza, ma ha ancora 8 episodi per potermi deludere. la strada è lunga...

    RispondiElimina
  12. secondo me la 2° stagione non è tutta da buttare. La premiere è stata bella, il ritrovamento di Sophia anche. Dalla 2x09 alla 2x13 le puntate sono state TUTTE molto belle.Le puntate che non mi sono piaciute per niente sono la 2x05, 2x06 e 2x08.

    Prima serie la perfezioni.

    Terza stagione ha avuto una bella premiere ma ci sono stati episosi osceni. La 3x03 il peggior episodio di sempre. la scena della colazione era interminabile, farcita di dialoghi banali e silenzi imbarazzanti.

    Altre cose che non mi sono piaciute:

    La scontatissima morte di T-Dog, mi chiedo perchè tenerlo in vita così a lungo per poi ucciderlo nel momento in cui li viene dato un po di spazio.

    La morte di Lori (in parte emozionante) mi ha lasciato l'amaro in bocca. Preferisco 1000 volte la sua morte nei fumetti.

    Morte di Oscar proprio quando arriva Tyreese ... sembra che più di un personaggio nero nello stesso episodio non vada bene.

    Poi alcuni carenze nella sceneggiatura, tipo lo zombie che mangia una parte di Lori ... solo che non viene mostrato il resto del corpo. Ora noi sappiamo tramite le interviste che non è stata mangiata TUTTA ma un telespettatore normale che non legge interviste ecc... non può saperlo. Mi spiace ma hanno toppato di brutto.

    La stagione non è ancora terminata ma questa prima parte non mi ha colpito più di tanto.

    RispondiElimina
  13. Esattamente. Votare la prima non significa per me buttare la seconda. A mio avviso la seconda è stata necessaria e fondamentale alla storia. C'era bisogno di tutta quella introspezione e tutto quel "parlare" che si critica tanto. Se non si fosse ragionato a fondo sull'umanità de personaggi, e se ogni uccisione non fosse stata tanto ponderata e criticata nella seconda stagione, avremmo avuto per le mani una serie piena di violenza gratuita. Un Rick che nella terza pianta un machete in fronte ad una persona, a sangua freddo, non avrebbe fatto scalpore, se nella seconda non avessimo avuto dibattimenti tanto ardi ed estenuanti sull'uccidere o meno il ragazzo prigioniero. Un personaggio ormai dimenticato ma fondamentale è Dale. Ogni volta che la violenza ha bussato alle porte del gruppo Dale si è opposto a frangiflutti tra violenza gratuita del gruppo e pietà. A volte condivisibile, a volte no. Il dato di fatto che rimane è che ora che una figura come la sua manca, si sente nettamente, e la violenza e l'impulsività nella terza stagione la fanno da padrone. Lo stesso Rick non avendo più una controparte bilanciata, per quanto continui a rimanere fin troppo lucido, ha avuto una notevole evoluzione verso il lato oscuro. Tutto ciò deriva dalla seconda stagione, e dai tanti minuti nei quali la serie ha costretto, nel bene e nel male a porsi delle domande. Questo è The walking Dead, senza seconda stagione sarebbe stato Rambo. Ho votato la prima stagione, e avrei messo la terza al secondo posto, per quanto incompiuta, e quindi non votabile, ma la seconda stagione rimane necessaria e fondamentale, per una serie che si è prefissa, sopra tutto, di focalizzarsi sullo sviluppo morale e caratteriale dei personaggi. La prima per atmosfere rimane la più bella, ma la seconda sarà sempre quella fondamentale, il giro di boa. La calma prima della tempesta.

    RispondiElimina
  14. Sarò controtendenza ma a me la seconda stagione non è dispiaciuta!! Concordo con Gianluca su tutto e senza la seconda non si si capirebbe a fondo la terza!! E' stata indubbiamente una stagione blanda, incentrata sui risvolti psicologici dei personaggi ma a mio parere la mandria sull'interstatale nella prima puntata e il ritrovamento di Sophia rimangono scene bellissime!!

    RispondiElimina
  15. infatti rileggendo certi commenti in altri siti,pare che debba esserci solo azione,splatter e orde zombesche.per quello consiglierei i videogiochi...

    RispondiElimina
  16. Se twd sta avendo questo enorme sucesso è perche si focalizza sull'uomo, gli zombi sono lo scenario il centro è l'essere uomo con tutte le sue sfaccettature e i suoi perchè!! un po' come un altro serial fantastico per me che è fringe fantascienza di fondo ma umanità nel focus!!!!

    RispondiElimina
  17. O più banalmente Spartacus. Spartacus è una serie tv che ho amato, forse anche più di Game of Thrones, focalizzata sull'azione, e sul taglio fumettistico alla "300". In quella serie, se qualcuno ha "sete di sangue" se ne placa fin troppo (io compreso).
    TWD non deve essere come Spartacus, perchè non nasce per esserlo. E la apprezzo proprio per quello.
    L'angoscia e l'atmosfera può benissimo sopperire alla mancanza di sangue (a volte).
    Tuttavia attenzione a non usare la scusa della poca azione per passare per buona ogni puntata. La penultima di questa stagione per me era ad esempio solo un allungare l'acqua, qualcosa di palesemente piazzato lì a collante prima dell'assalto, di cui salvo solo i primi 10 minuti e la musichina finale. Invece, tanto per dare un esempio, ho amato il colloquio nel fienile tra padre e figlio nella seconda stagione, un momento simbolico anche del fumetto.
    A proposito, ho trovato in edicola (senza cercarlo) il numero 1 a 2,90 euro, di cui si parlava in un altro articolo qui, e mi sono considerato fortunato. Comunque ottima cosa, per un quarto del prezzo si ha la stessa qualità e 2/3 delle pagine (4 episodi anzichè 6) della serie cicciona che di euro ne costa 13.. La casa editrice è la stessa. Io prima leggevo a scrocco i cicci grazie ad un amico, (i numeri alti formato americano proprio non riesco a collezionarli, non si infilano da nessuna parte).
    Lo consiglio a chi ama questa serie, così da avere qualcosa da fare attendendo febbraio e sopratutto arricchire il proprio punto di vista e avere materiale in più in merito. Per essere in pari con la serie italiana arriverete a circa 18/20 numeri formato Dylan Dog, comodi ed eleganti (a costa nera) da mettere nelle vostre librerie ^_^

    RispondiElimina
  18. Sono Elena, quella di Philadelphia al posto di Atlanta...... ehi ma siamo ancora qua o sbaglio!!!!!!
    Niente fine del mondo o scene apocalittiche, ne zombie che corrono alla "28 giorni dopo" o che mangiano alla twd..... EFFETTIVAMENTE....sono felice di ciò! Ciaoooooooooooo a tutti!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non arrivano gli zombie o non succede come nel film con jhon cusack,noi ci estingueremmo per il freddo,infatti mi chiedo come fa daryl coi bicipiti all'aria...qui senza riscaldamenti si crepa!! :D

      Elimina
    2. ps:se dovessi bruciare i dylan dog per scaldarmi,preferisco ibernare...XD

      Elimina
    3. Fa esattamente come Dylan nei vari fumetti sotto la neve con solo la giacchina :D Trema un po' (Daryl nemmeno).
      Un personaggio "eroe" è tale soprattutto quando mantiene il proprio look in condizioni estreme! Io quindi non sarei mai un personaggio eroe, al lavoro ho così freddo che metto il camice da laboratorio SOPRA la giacca e muovendomi come un omino Michelin fuori forma.
      Per restare in tema, su questo argomento abbigliamento, sollevo un'altra questione. Chi,posto che sia amante almeno un po' di film sugli zombie, non ha mai passato del tempo conversando con gli amici sull'irrealtà dei vestiti in tutti questi film?
      Una cosa che io ho sempre sostenuto è quella che se mai dovesse scatenarsi un'epidemia zombie, la stagione perfetta sarebbe l'inverno. Passi l'autunno. In modo da poter essere abbigliati pesantemente e essere al riparo da morsi senza morire sisidratati dopo 25 passi con giacche a vento sotto il sole.
      Sul serio: è estremamente irrealistico che in un mondo dove un morso uccide (e TUTTI i tuoi amici o quasi sono morti a causa di morsi stupidi ottenuti in situazioni di distrazione o lentezza di riflessi) la gente se ne vada in giro in T shirt o camiciola. Ma scherziamo? Lo stesso Dale è morto (in autunno? dove il gruppo stava chiedendo di farsi spostare all'interno della fattoria per il freddo) perchè è uscito di ronda, con la nebbia, in.. canottiera?
      <_< canottiera perforata a mano dallo zombie di turno.
      E T-dog? Morso alle spalle mentre stava chiudendo (in modo estremamente lento e senza guardarsi alle spalle)il cancello, anche lui in T-shirt.
      Insomma, io non voglio dire che si debba sempre girare con delle pedanine di gomma da auto attaccate al collo, o caschi da moto o gorgiere medievali, soprattutto d'estate.
      Però vestire la gente sempre come se fosse a Miami Beach con ogni tempo e situazione mi pare irrealistico. Mi pare un modo che gli sceneggiatori di questo genere di opere (fumetti o film) adottino per motivare in modo credibile le morti che hanno bisogno che accadano. In 28 giorni dopo, il padre della ragazzina (non chiedetemi i nomi) la prima volta che appare, in cima alle scale del condominio dove vivono, è giustamente bardato con qualcosa di simile ad una tenuta antisommossa per evitare gli schizzetti di sangue bricconi che portano contagio. Girare così può essere esagerato (anche se personalmente quando la pelle è in gioco, mi vestirei come una cipolla). Ma basterebbero giacche incerate in cordura (lo stesso tessuto di un banale giubbotto woolrich, che peraltro ha anche il cappuccio che protegge il collo). Io ne ho una militare da quando giocavo a Soft Air, ma come detto, se ne trovano anche civili e sono piuttosto diffuse, e oltre ad avere una parziale (o totale per le militari) repellenza ai liquidi (pioggia, sangue etc..)parano al 100% da un morso umano. Puoi addormentarti con uno zombie che ti sgranocchia un braccio e svegliarti solo con qualche livido addosso, con uno di quei soprabiti, e non sono così isolanti da farti morire di caldo. Certo, d'estate sudi, ma ci metti 27 secondi a mettertelo, se serve, in situazioni come quella della morte di T Dog.
      Non so, credo che l'abbigliamento dopo l'alimentazione, sarebbe la principale e fondamentale occupazione e preoccupazione per un gruppo, armi a parte. Invece a parte quelle super mega armature che trovano nel carcere e che con qualche scusa (puzzano) cercano di non mettere, è una cosa completamente trascurata (in TWD ma anche in altri film).
      Bon ho scritto abbastanza in proposito :P

      Elena, temo di si, per l'estinzione ci toccherà aspettare il 2036, periodo pasquale, quando il nostro amico Apophis passerà vicino alla Terra ;)
      Barbara, quello non si discute, Dylan Dog resta uno dei più bei fumetti contemporanei, almeno per gli amanti come del del formato Bonelli.

      Elimina
    4. ma almeno dylan ha la giacchetta e la camicia,deryl e credo pure qualcun altro,o hanno la pelle alla mr freeze di batman o non si spiega :D....comunque concordo,il vestiario è un po'un fail,e non solo dei nostri eroi,perchè in generale,nei centri commerciali,gli abiti stanno tutti li,e nessuno ci pensa...anche se in effetti,è difficile,visto che devono scappare in ogni momento e non possono portarsi le valigie.ma in genere dopo ogni cambio di location,poi ti riorganizzi andando a ri-saccheggiare da qualche parte...comunque vabè...intanto siamo salvi,l'apocalisse da noi non è arrivata e mi tengo dylan tutto intero :D.buon natale a tutti :)))

      Elimina
  19. O magari è arrivata ma tu non ricordi nulla perchè stai vivendo nella zona del crepuscolo, mentre fuori infuria un certo raffreddore... :D ti ricorda qualcosa?

    Buon Natale a tutti i lettori di questo Blog!
    A presto!

    RispondiElimina

Lettori fissi