......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

martedì 13 marzo 2012

Intervista Robert Kirkman 2x12 : Doveva esserci una terza morte pricipale

EW INTERVISTA ROBERT KIRKMAN Sull'episodio 2X12, su alcune anticipazioni e su un cambiamento dell'ultimo minuto.
(Se non hai ancora visto il dodicesimo episodio, non leggere questa intervista)

ENTERTAINMENT WEEKLY: Un altro episodio, un'altra morte importante. A questo ritmo non rimarranno abbastanza personaggi e poi suppongo che saranno solo filmati di zombie che camminano grugnendo.
Robert Kirkman: hey, non rovinare il mio show! [Ride]

EW: Shane, naturalmente, muore anche presto nella versione a fumetti di The Walking Dead. Quando avete lavorato inizialmente allo show avevate già in mente di condannarlo??
Rober Kirkman: In una certa misura. Sapevamo noi e anche Jon Bernthal che Shane sarebbe morto e che quindi stavamo seguendo la trama del fumetto. Frank aveva effettivamente previsto di farlo alla fine della 1^ stagione prima di sapere che sarebbe stata di sei episodi. Una volta che la serie è stata ordinata di sei episodi è stato deciso di tenere la morte di Shane per la seconda stagione. Ma dal primo giorno di programmazione della seconda stagione avevamo chiaro il destino di Shane.

EW: Perché avete deciso di inserire una morte importante seguita quasi immediatamente da un'altra?
Rober Kirkman: In realtà doveva esserci un'altra morte nell'undicesimo episodio che all'ultimo minuto, dopo che lo script era stato scritto, abbiamo deciso di non fare. Quindi stavamo per avere tre principali morti in questi due episodi (2x11-2x12), ma poi è stato deciso che era troppo. Glen Mazzara vorrebbe fare cose interessanti e passa da un'idea all'altra molto rapidamente. E io sono un pazzo che vuole rendere questi episodi sempre più sanguinosi. Fortunatamente, altri scrittori sono sempre attenti a fermarci dicendo "Ragazzi! Ragazzi! Cosa stiamo facendo?" Così abbassiamo un pò i toni.




EW: Nel corso degli ultimi episodi Rick ha ripetutamente insistito sul fatto che Shane era una questione risolta. Pensi che in cuor suo sapesse che un qualche tipo di resa dei conti in questo modo era inevitabile?
Robert Kirkman: E 'importante notare che Shane era il suo migliore amico. Quindi, non importa quanto ne sapeva, non voleva ammettere a se stesso che sapeva. Finchè non hanno camminato tra i boschi, quando Shane lo stava portando nel luogo in cui l'avrebbe ucciso, è lì che Rick ha accettato il fatto che, Wow, questo ragazzo non è più il ragazzo che conoscevo.

EW: I sopravvissuti non hanno scoperto prima il fatto che ognuno diventa zombie quando muore, che sia stato morso oppure no?
Robert Kirkman: Chiaramente loro non si sonomai ritrovati in una situazione per poterlo scoprire. Quindi: No!

EW: Sia Shane che Rick hanno detto a Carl che la morte di Dale non era colpa sua, che è ciò che ogni adulto ragionevole farebbe. Ma la morte di Dale è stata totalmente colpa di Carl, giusto?
Robert Kirkman: [Ride] Sì, in un certo senso. E questo è qualcosa con cui sicuramente avrete a che fare. Non voglio ripetermi dalla settimana scorsa, ma questo è un mondo in cui Carl sta per crescere in fretta e la sua responsabilità per la morte di Dale sarà una grande parte di questo. Lui avendo il coraggio di sparare quando ha visto Shane - qualcuno che amava - come uno zombie dietro Rick, è qualcosa che non avrebbe potuto fare se non avesse causato la morte di Dale nell'episodio precedente. Quindi ci sono cose come queste che stanno per accadere e questo sicuramente sarà una grande cosa per Carl da affrontare nel corso della stagione successiva. Supponendo che non muoia.

EW: Che cosa fanno tutti quegli zombie nei boschi, alla fine dell'episodio? Cosa sta succedendo?
Robert Kirkman: Guarda, c'è un gruppo molto grande di zombie nei boschi, così come quelli che abbiamo visto sulla strada principale nel nostro primo episodio, un grande branco di zombie. Quello che stanno facendo in quel bosco e come ci sono arrivati ​​e dove stanno andando ora è qualcosa che tratteremo.

EW: Lo show è caratterizzato a volte da sequenze di flashback. E 'possibile quindi rivedere Dale e/o Shane di nuovo?
Robert Kirkman: Forse. Non c'è niente in pianificazione per ora. Ma noi amiamo Jeffrey DeMunn e amiamo Jon Bernthal ed è una cosa spiacevole non averli nello show. Ma ci mancano quei ragazzi e il flashback sarebbe un buon modo per averli di nuovo con noi.. Stessa cosa con Emma Bell e tutti gli altri attori che abbiamo perso. E 'sempre bello portare le persone indietro per cose del genere.

fonte forum

Nessun commento:

Posta un commento

Lettori fissi