......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

venerdì 29 giugno 2012

Glen Mazzara ci parla di come la serie NON FINIRA'

Lo showrunner di "The Walking Dead" Glen Mazzara non vuole rivelare troppo sulla terza stagione dello show - ma dice, con decisione, come l'intera serie non finirà.

Wrap ha parlato con Mazzara durante una giornata fondamentale di riprese della terza stagione che si svolgerà in gran parte in una prigione e avrà un nuovo cattivo chiamato il Governatore. Abbiamo fatto notare a Mazzara durante l'intervista che ci sono generalmente tre tipi di finali per le storie di zombie. Uno riguarda i sopravvissuti che trovano finalmente un rifugio sicuro, magari una barca-

"No," interviene Mazzara. "Non c'è un rifugio sicuro in questo mondo. Voglio essere molto chiaro su questo. Nessuno è al sicuro. Non vi è alcun luogo sicuro ".

Quindi Rick Grimes e gli altri sopravvissuti non possono semplicemente prendere una barca e...

"No...Assolutamente no", dice Mazzara. "Questo è contro le nostre regole."

Mazzara e il suo cast ci offrirà uno sguardo nella terza stagione del dramma della AMC al Comic-Con il mese prossimo. Nel frattempo, ci ha detto quanto la stagione 3 seguirà precisamente i fumetti che hanno ispirato lo spettacolo.
Ha anche spiegato perché la prigione dove si svolgerà gran parte della stagione 3, non si sentirà affatto come un rifugio sicuro.
 
Senza rivelare troppo, ci puoi dare un assaggio di ciò che stai girando oggi?
Stiamo girando una scena importante per l'intera stagione in uno dei miei set preferiti.

Come vorrei che questo set di cui parli sia una prigione?
Sicuro. E' parte del set della prigione.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle riprese all'interno del carcere per la gran parte della prossima stagione?
La stessa prigione sarà un elemento minaccioso, un personaggio malvagio. E' una sfida vivere in prigione. Non si sentiranno così tanto al sicuro. Sembrerà di essere in una gabbia degli squali. La vita in una prigione è la vita in una gabbia degli squali.
 
Quanto tempo passerà prima di incontrare il Governatore?
Sarà un'apparizione sorprendente. Non voglio dire nulla riguardo l'episodio, ma il pubblico sarà certamente pronto per la sua apparizione - e non dovrà aspettare troppo a lungo.

"The Rise of the Governor", il romanzo di Robert Kirkman e Jay Bonansinga, ne ha fatto di lui un personaggio un po''più 'simpatico' rispetto ai fumetti. Lo vedi come una persona che sicuramente non è perdonabile, ma almeno comprensibile?
Lo faremo. Non ho letto il romanzo, perché non volevo influenzare il mio concetto di versione della serie televisiva. Ma siamo interessati ad avere un personaggio molto complesso, sfumato, 'multistrato'. Non sarà semplicemente un cattivo che commette atti malvagi in ogni scena. Questo è troppo caricaturale per quello che facciamo qui. Vogliamo che il personaggio sia reale e ampliato il più possibile.

Se ci attacchiamo a ciò che accade nei fumetti tra lui e Michonne, andremo a vedere le cose più brutali in uno show. Ti senti come se dovessi moderare ciò che è nei fumetti? Oppure sarà simile?
Certo c'è materiale stimolante nel fumetto e vorrei dire che c'è materiale altrettanto stimolante nel nostro show televisivo. Non andremo di certo sul morbido. Tuttavia, faremo le cose quando ha senso per lo spettacolo. Sicuramente questa trama Governatore Michonne-Woodbury-prigione sarà un arco a lungo termine.

Ci sono alcune serie come "Lost", in cui si pensa, beh, quello che in definitiva penso di questo spettacolo dipende da come si risolve. Vedete "The Walking Dead" come uno spettacolo che ha bisogno di una grande risposta alla fine?
Questo è qualcosa a cui penso ossessivamente. C'è una componente di questo spettacolo dove il pubblico vuole sapere, "Cosa succede dopo? Cosa succede dopo?" Tuttavia, questo non è uno spettacolo che si basa sulla rivelazione. Si tratta di uno spettacolo che si basa sulle azioni del personaggio. E credo che finché restiamo fedeli ai nostri personaggi e fedeli allo spirito del lavoro originale di Robert Kirkman, penso che questo sia il modo in cui dovrebbe essere giudicato.
Non si tratta necessariamente di avere una risposta che riassume il tutto con un grazioso inchino. Questo spettacolo è su come queste persone sopravvivono in questa apocalisse.

So che i walkers non sono esattamente zombie, ma sembra che nei film di zombie ci sono tre modi per finire: muoiono tutti, si trova la causa che ha causato lo scoppio, oppure si arriva a qualche rifugio sicuro. Hai già detto che non si conosce ciò che ha scatenato l'apocalisse zombie. Sembra qualcosa di cui non ti preoccupa molto.
Robert non è interessato a proporre una teoria di ciò che ha causato questa apocalisse nel suo lavoro, e questo è qualcosa che penso sia importante per noi. Si tratta di sopravvivere in questo mondo. Siamo fortunati, nel senso che siamo in grado di attingere a un sacco di grandi film di zombie. E una delle cose di cui siamo veramente orgogliosi è l'aggiunta di zombie che nessuno ha mai visto.
Quando penso a dei possibili finali per questa serie, sono davvero interessato a trovare un nuovo tipo di finale, a sorpresa, un finale che nessuno ha mai fatto prima, a cui nessuno ha mai pensato.


fonte

Nessun commento:

Posta un commento

Lettori fissi