......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

giovedì 5 luglio 2012

Glen Mazzara e Robert Kirkman: "la prigione sarà 'infestata

The Walking Dead arriverà sul piccolo schermo ad ottobre.
Molte anticipazioni sono trapelate su quello che accadrà ai protagonisti della serie, senza dimenticare le descrizioni dei nuovi personaggi.
‘TvGuide’ ci fornisce qualche dettaglio in più, grazie all’intervista fatta a Glen Mazzara, showrunner della serie, e a Robert Kirkman, autore dei fumetti.
Non continuate nella lettura se non volete qualche brutta sorpresa: l’articolo contiene infatti spoiler.

La prima parte della seconda stagione di ‘The Walking Dead’ aveva ricevuto qualche critica, in quanto troppo lenta e poco dinamica. Mazzara assicura che nessuno rimarrà deluso dalla terza stagione: “Garantisco che la gente dirà che lo show va avanti troppo in fretta e che è pieno zeppo. ‘Stanno accadendo troppe cose, non ce la faccio a stare al passo, è troppo eccitante!’. Fidatevi, so che le persone diranno così perché stiamo veramente partendo con entusiasmo e ci aspettiamo che il pubblico tenga il passo. […] Il pubblico dovrà faticare per tenersi al passo, perché il nostro passo sarà molto accelerato”.

Queste sono le premesse della terza stagione, che – come ormai annunciato – sarà ambientata in una prigione abbandonata, che nasconde tantissimi pericoli. Mazzara arriva a dichiarare che la prigione stessa “sarà una presenza minacciosa. La prigione è una casa infestata. La prigione non è un posto sicuro come il nostro gruppo o il pubblico vogliono che sia. Ci sono ancora molti pericoli che sono sempre latenti, sia nella prigione che oltre le sue mura”.

Non sappiamo in che modo la prigione possa trasformarsi in una ‘casa infestata’, ma sappiamo di certo che uno dei personaggi più a rischio è Rick, ormai leader ufficiale del gruppo: “Il pubblico rimarrà molto sorpreso nel vedere le dinamiche di gruppo quest’anno. Rick è un leader molto forte. C’è un grande bagaglio emozionale sprigionato dalla seconda stagione. E inoltre, tutti i personaggi si svilupperanno in modo naturale, ma sorprendente”. Rick dovrà inoltre affrontare la crisi del suo matrimonio con Lori, causata in particolar modo dai sensi di colpa di entrambi per la morte di Shane. Cambiamenti in vista anche per il piccolo Carl che, ormai cresciuto, diventerà una pedina fondamentale per il gruppo.



Oltre alla prigione, la terza stagione sarà poi ambientata nella città di Woodbury, ‘terra’ del Governatore. Mazzara assicura che Woodbury sarà assolutamente riconoscibile dagli appassionati del fumetto, anche se la storia se ne discosterà un po’. Infine, a proposito del ritorno di Merle Dixon, lo showrunner anticipa: “Non importa con chi sia in squadra Merle, lui appartiene solo a se stesso. Michael Rooker sta facendo un gran lavoro assicurando a questo personaggio il nostro x factor. La mano che Merle ha perso è il suo promemoria di ciò che Rick e il suo gruppo gli hanno fatto. È qualcosa che non dimenticherà mai”.
fonte: @

In più, Natalie, da TV Guide di questa settimana, ha risposto ad alcune delle domande poste dai fan delle serie tv. Ecco cosa risponde ad un fan che vuole sapere dello sviluppo di Glenn (Steven Yeun) nella 3^ stagione di The Walking Dead: "Dopo aver affrontato la paura e alcune situazioni, ahem.. inappropriate, Glenn tornerà ai vecchi tempi." 'Il rapporto di Glenn e Maggie è incredibilmente importante per il mondo di The Walking Dead' ci ha raccontato lo showrunner Glen Mazzara. 'E' un raggio di speranza. L'amore era un territorio nuovo per Glenn nella scorsa stagione e lo rendeva molto confuso. Siamo entusiasti di vederlo tornare ad essere quel ragazzo combattente e pieno di risorse della prima stagione.'
fonte: @

Traduzione: francygrimes.

2 commenti:

  1. non vedo l'ora!!!! mi sono visto tutta la 1° e 2° serie in un giorno!!!!

    RispondiElimina
  2. cavoli non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina

Lettori fissi