......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

sabato 28 luglio 2012

Intervista terza stagione a: Andrew , Sarah e produttori

Intervista sulla STAGIONE 3 a Andrew Lincoln, Greg Nicotero e Sarah W. Callies.

Cosa ci potete dire sull'inizio della nuova stagione?
Greg Nicotero: Iniziamo con il nostro gruppo che sopravvive là fuori nell'ignoto. Tutto è tornato ad essere più difficile, si spostano da un luogo all'altro. Pare che ad ogni occhiata il gruppo sopravviva a qualcosa, ma non possiamo rivelare molto...

Andrew Lincoln: Non possiamo rivelare troppo. Sono molto importanti i primi cinque minuti e penso che quello che hanno fatto sia molto intelligente, ma questo è tutto quello che possiamo dire in proposito.

Sarah W. Callies: Forse quello che possiamo dire è che ciò che si vede è l'effetto della perdita che hanno subito queste persone e come sono diventate con l'assenza di Shane e Dale. Uno era una forza prepotente che ha cercato di dividere alcune persone e un altro ci ha messo di nuovo insieme. Dobbiamo ri-calibrare un po'.

Andrew Lincoln: Si vede anche un teaser brillante all'inizio, perché dice molto sullo stato emotivo del gruppo, senza dialogo. E' molto intelligente, sono cinque minuti tranquilli, ma piuttosto intensi. Si impara tutto quello che c'è da sapere visivamente, e penso che questa cosa sia molto coraggiosa e intelligente.


Questi personaggi hanno un obiettivo al di là della sopravvivenza a questo punto?
Andrew Lincoln: E' da contrappunto a Woodbury, penso che queste persone che abbiamo seguito da due anni stanno ancora cercando di iniziare una civiltà. È interessante notare come Woodbury sia una società più evoluta e si vede dove sono diretti. E' un buon esempio da seguire se le cose andassero diversamente.

Sarah Wayne Callies: E' tutto ciò che vogliamo. Abbiamo provato a crearlo al campo e il campo è stato invaso. Abbiamo provato a crearlo presso la fattoria, ma è andata male. Sta cominciando a sembrare impossibile, ma vediamo questo altro gruppo per il quale sembra molto possibile.

Andrew Lincoln: Questa stagione è anche molto sul ricominciare da capo. Come redefiniamo noi stessi? Come ci descriviamo in un'ambiente apocalittico? Lo facciamo a nostra immagine? Torniamo indietro e ricominciamo tutto da capo o continuiamo a persistere?

In questa stagione il gruppo si disperderà? Sarà molto di più 'ciascuno per sé'?
Greg Nicotero: Penso che il mondo che i personaggi vivono è ciò che rende lo spettacolo terrificante. Si parla tanto di dove questi personaggi sono e quello che hanno imparato. Quello che hanno imparato è che non ci sono regole. Quando vanno al bar [nella Stagione 2] e incontrano quei due ragazzi, ho pensato che fosse così 'casuale' ma è stato davvero scioccante. Gli attori hanno fatto un ottimo lavoro nel far sentire la reale 'idea che gli zombie non sono l'unica minaccia là fuori. E' la sopravvivenza del più forte...

Andrew Lincoln: E 'stata una gioia interpretare quella scena, perché [il personaggio di Michael Raymond-James] racconta la sua storia. Si arriva a conoscere il mondo esterno. Si tratta di una boccata d'aria fresca, ma è terrificante, perché la storia assume un livello mondiale .

Sarah Wayne Callies: La terza stagione ha a che fare con tutto questo. Queste persone sono in fuga abbastanza a lungo e tutte le risorse si stanno esaurendo. La minaccia più grande prima degli zombie, è decidere chi riceverà del cibo, chi avrà le munizioni, a chi dare la sicurezza, chi merita di sopravvivere e chi viene cacciato.

Cosa puoi dirci riguardo l'aggiunta di Michonne e il Governatore nella terza stagione?
Greg Nicotero: C'è un grande progetto per loro nella graphic novel. Credo che Frank Darabont dicesse bene quando diceva che la graphic novel è come un'autostrada e ogni tanto vuoi prendere un'uscita, esplorare la zona, e poi tornare di nuovo in autostrada. Conoscendo l'importanza iconica di Michonne e il Governatore, questi attori hanno un grande futuro davanti a loro.


Robert Kirkman e il produttore esecutivo David Alpert sulla Stagione 3

"Posso dire che sono completamente colpito quando vedo Danai [Gurira] sul set " dice Kirkman. "E' tosta come nei fumetti e vederla in movimento ed uccidere zombie nella realtà, è molto più intenso di quanto si screda. I fans l'adoreranno. E' grandiosa."

Il produttore esecutivo David Alpert è d'accordo.

"Michonne è nello show e lei è sexy e tosta quindi avrete modo di amarla", aggiunge. "E il Governatore [David Morrissey] ... chi ha familiarità con i fumetti, sa dove ci stiamo dirigendo in questa stagione. Faremo alcune cose che scioccheranno le persone che non conoscono il fumetto. Re-introdurremo Merle [Michael Rooker] ... che sarà davvero intenso e piuttosto folle. La cosa più importante che ho da dire è che, così come la fine della stagione 2, la terza stagione avrà un ritmo molto veloce ed intenso. "

Naturalmente, il carcere svolgerà un ruolo importante quest'anno.

"Normalmente quando si pensa ad una prigione, pensi che sia sgradevole", continua Alpert. "E' un luogo da cui vuoi stare lontano, quindi la pensi in termini negativi. In questo mondo, invece, rappresenta la speranza, è una potenziale salvezza -.... A meno che non hai letto i fumetti."

@

4 commenti:

  1. Ma Morgan e suo figlio che fine hanno fatto??!?!
    Si saprà qualcosa?? Magari nella terza stagione??

    RispondiElimina
  2. Che serie meravigliosa.
    L'ho appena scoperta e sono quasi commosso.
    Sono incollato al televisore e mi sto facendo delle dosi mastodontiche.
    Bellissimo serial.
    Grazie!

    RispondiElimina

Lettori fissi