......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

mercoledì 17 ottobre 2012

Recensione 3x01 "Seed"

Sono passati 7 mesi dalla puntata finale della seconda stagione. Avevamo lasciato i nostri sopravvissuti avviliti e affranti dopo l’attacco, da parte di un enorme orda di zombie, alla fattoria… Molte sono state le perdite tra i personaggi secondari (di poco valore se vogliamo) in quella che è stata una delle piu belle puntate di una stagione che aveva perso sé stessa in inutili discorsi vuoti e puntate, volendo, persino autoconclusive e che non portavano la trama da nessuna parte.

Abbiamo ritrovato il nostro gruppo reduce da un duro inverno che ha temprato chiaramente la loro capacità di sopravvivenza in un mondo dove ormai i lussi e le comodità sono storia vecchia… un inverno trascorso a spostarsi continuamente alla ricerca di un posto dove poter riprendere fiato… vani però sono stati i tentativi di poter tirare un sospiro di sollievo poiché nessun posto era realmente sgombro da quelle carcasse fameliche che prima di tutto questo erano persone proprio come loro… Il tempo è ormai poco, la gravidanza di Lori è ormai agli sgoccioli e le risorse sono ancora meno… serve un posto dove potersi stabilire definitivamente e non bastano piu 2 picchetti ed una tenda… Tutto questo sembrava un sogno fino a che, durante una battuta di caccia, rick e Daryl non scorgono in lontananza quello che faceva al caso loro… Un istituto di detenzione… la famigerata prigione!!!! Quel luogo può essere la loro salvezza poiché le mura e le recinzioni ergono imponenti su quel colle… sicuramente carico di alimenti, medicazioni e armi, quel terreno offre anche un buon posto dove coltivare propriamente il cibo… e così la decisione “possiamo farcela, uno affianco all altro… questi stronzi non hanno speranze”.
Grazie ad un ottimo gioco di squadra il nostro gruppo riesce nella prima conquista del cortile e successivamente ottenendo il controllo del blocco C e, quindi, finalmente di un posto dove poter dormire con entrambi gli occhi chiusi… Ma a Rick questo non basta; vuole rendere sicuro l’intero edificio e insieme a Daryl,Glenn, Maggie, T-dog e Hershel partono per una nuova “ripulitura”.


Purtroppo però, le cose non vanno come immaginato e vengono inseguiti da un discreto numero di zombie. Nella fuga uno di loro riesce ad afferrare la gamba di Hershel riuscendo a morderlo… dopo averlo portato in salvo, rick ,con incredibile sangue freddo, taglia di netto la gamba del povero veterinario nella speranza di arrestare il propagarsi dell infezione e salvare così la vita al suo prezioso compagno… Pensate che questo fosse abbastanza? Ovviamente no e la puntata ci lascia con uno dei suoi classici Hangover… all interno della prigione non sono gli unici vivi e fanno capolino 5 detenuti sopravvissuti all invasione della struttura….
Nel frattempo, in una cittadina dello stato, ecco una breve notizia di Andrea e della new entry Michonne…
Vediamo chiaramente che Andrea è malata e Michonne, la quale aveva salvato la bella bionda da morte certa nel finale della seconda stagione, impegnata ad accudirla… tuttavia, cosi come il gruppo di Rick e company, senza permettersi il lusso di poter rimanere ferme nel solito posto…

Bèh, che dire? Tutte le interviste fatte ai creatori durante la lunga pausa hanno avuto un fondo di verità… La terza stagione si presenta da subito molto piu dark e senza spazio per inutili sentimentalismi o stupide scelte… In “seed” ci viene chiaramente mostrato che gli zombie, o quantomeno il pericolo che rappresentano, possono essere gestiti con un po’ di capacità pratiche, un intesa con chi hai accanto e, perché no, un silenziatore dalla dubbia fattura montato sulla propria pistola come ci viene mostrato nei primi minuti dell episodio. Ho trovato un nuovo The Walking Dead privo di inutili ricerche di umanità residua nelle persone ma riempito di sana praticità . Si percepisce un ritmo molto crudo che ci catapulta all interno dell episodio e nella mente dei personaggi. La paura, la tensione e il panico che ad ogni angolo possa succedere qualcosa ci penetra nel profondo facendo volare quei 40 minuti come fossero un secondo… I personaggi, come già detto in precedenza, sono tutti molto cresciuti e ognuno di loro ha tirato fuori capacità che 7 mesi prima nemmeno si poteva sperare che avessero… Particolare crescita la si nota in Carl, il piccolo soldato alla quale viene permesso di ispezionare una casa senza l’assistenza di nessuno e che non gioca piu con gli zombie che si trova davanti lanciandogli sassetti… no, un colpo alla testa e via alle priorità… cercare qualcosa che possa essere utile a tutti… anche se un po’ di infantilità traspare quando torna con 2 scatolette di cibo per cani. Fortuna che Rick mette subito dei paletti gettandole via come per dire “non siamo bestie!”...
Si vede una crescita anche in Glen: più sicuro di se e della sue capacità, come quando senza esitazioni si offre volontario per chiudere i cancelli del cortile esclamando “vado io, voi copritemi… sono il piu veloce!”, decisione che verrà poi respinta grazie anche all intervento della sua dolce metà… maggie, che ha ormai superato la fase “sono persone malate” passando direttamente a “avete visto?” riferendosi all uccisione dello zombie con la tuta antisommossa… una furia!

Degna di nota è anche la crescita di Carol che ha finalmente superato il lutto della perdita di Sophia e che si dimostra molto piu estroversa e schietta… da rimanere con gli occhi sbarrati quando dice a Daryl “è romantico qui… scopiamo?”. Diventata anche abile con il fucile (anche se per poco non stacca un piede a Rick) e senza paura o lacrime di disperazione… è stato un bell Upgrade del personaggio che mi ha lasciato veramente soddisfatto…
Lori invece è rimasta piu o meno uguale a come ce la ricordavamo, complice anche “shane jr” che non le permette di fare tutti i movimenti che vorrebbe poter fare. Ha finalmente riconosciuto le sue colpe per la morte di shane e tenta in ogni modo di poter rimediare ai suoi errori cercando, invano, di poter riallacciare gli antichi rapporti che aveva con suo (ex?) marito nel peggior modo possibile… piangendosi addosso…
Ed eccoci giunti al personaggio cardine di questa opera targata AMC… Rick… A mio parere la fusione perfetta tra il vecchio Rick e Shane… deciso, con idee chiare in testa e meno propenso ad incolparsi per le decisioni sbagliate… ha dimostrato chiaramente che in un mondo pieno di morte e di resurrezione la democrazia è il punto debole della sopravvivenza…

Doriano Papini

5 commenti:

  1. Concordo pienamente con la tua recensione dell'episodio, Carol mi è sempre piaciuta come personaggio ed ho sempre sperato la sviluppassero di più, mi è piaciuta moltissimo nell'episodio e spero possa diventare una componente più importante all'interno del gruppo, senza che la facciano morire inutilmente, proprio ora che sta imparando a cavarsela, sarebbe un'ingiustizia e lo show diventerebbe più "noioso" se sopravvivessero solo le macchine da guerra come Rick, Daryl, ecc... Voi che ne pensate?

    RispondiElimina
  2. Daccordo con la recensione e l'analisi dei personaggi. Forse più che "crescita" di alcuni di loro, è il caso di dire "adattamento" alla nuova situazione. Comunque devo anche dire che a me non è dispiaciuta così tanto la seconda stagione. E' vero che ci sono state molte "chiacchiere", ma è anche vero che i temi sono stati sviluppati fino in fondo, anche con vari colpi di scena che nessuno si aspettava; e in ogni caso c'era sempre una tensione latente che coinvolgeva tutti e che mi intrigava molto.

    RispondiElimina
  3. Inizio spettacolare. 5 minuti di prologo senza una parola ma carichi di tensione e altamente suggestivi. Il senso di claustrofobia, il doversi sentire al sicuro solo chiusi in gabbia, è ancora più forte che nel fumetto. La colonna sonora poi...sempre meravigliosa. Non vedo l'ora di scoprire cosa ci riserveranno le prossime puntate, ho paura di quello che succederà con il gruppo della prigione (per fortuna nel telefilm hanno evitato di inserire le due bimbe di Hershel). Da drogata del fumetto devo dire che le differenze con la serie tv non mi infastidiscono per niente, anzi, mi intrigano un sacco. Ciao a tutti. Pao

    RispondiElimina
  4. è molto meglio del fumetto..!!! questa stagione è addirittura migliore della precedente.

    RispondiElimina

Lettori fissi