......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

sabato 2 marzo 2013

Glen Mazzara parla della 3x11 "I Ain't A Jud"

Ehi, Glen. Ci hai dato un altro grandioso episodio ['I Ain't A Judas'] questa settimana. Devi essere molto soddisfatto.
Sì, lo sono! Sai, abbiamo trascorso un sacco di tempo a realizzare quell' episodio, in cui Andrea si rincontra finalmente con il resto del gruppo, e credo che il pubblico avesse molte aspettative su come sarebbe successo. Visto ciò che ogni personaggio ha affrontato, ho pensato che l'episodio dovesse avere un senso. Sono molto soddisfatto del modo in cui è stato costruito.

Hai menzionato Andrea, e ci sono molte speculazioni là fuori circa il suo ruolo nella serie. Hai letto quello che scrivono su internet?

Ho letto! Ho letto! Sono interessato alle reazioni del pubblico. E' molto divertente da leggere. Alcune persone hanno reazioni molto forti, sia positive che negative, per ogni episodio. Ma questo non influenza il nostro modo di scrivere lo spettacolo. Siamo all'inizio della storia, e il team creativo è già al lavoro sugli script della quarta stagione. Perciò [la reazione della gente] non influenza minimamente il nostro modo di raccontare la storia, ma è sempre divertente sapere come le cose vengono accolte.
 
Sicuramente ci saranno state grosse reazioni quando è stato ucciso Axel. Potresti raccontarci delle varie procedure che hanno portato alla morte di Axel? Perché qualcuno doveva morire in questo episodio, in quel momento, e perchè doveva essere proprio Axel?
Ottima domanda. Prima di tutto, cerchiamo di pensare alla linea temporale. Glenn e Maggie vengono rapiti e poi, più tardi quel giorno, Michonne arriva e dice 'dovete salvare i vostri amici'. Così arrivano a tarda sera nei dintorni di Woodbury e, nel corso di quella notte, attaccano la comunità e salvano Daryl nelle prime ore del mattino. Poi il Governatore attacca la Prigione un giorno e mezzo più tardi, giusto? Quindi lui va all'attacco abbastanza velocemente. Le persone che guardano dicono, 'oh, sembra sia successo una settimana dopo." No. Erano passate circa 15 ore quando lui va ad attaccare.
Quando il Governatore si presenta, lui non è lì per invadere o iniziare una grande battaglia, lui vuole solo inviare un messaggio a queste persone. E per rendere la cosa efficace, doveva far morire qualcuno. Lui si è limitato a sparare a qualcuno per dimostrare di cosa è capace. Altrimenti sarebbe sembrato un debole.
Ora la domanda è: chi è morto? Ad essere onesto, non volevamo far fuori nessuno dei personaggi principali. Ovviamente non si voleva uccidere Rick. Carol era in cima alla lista, ma non potevamo, perché abbiamo una storia in arrivo per lei. Abbiamo pensato alla possibilità di uccidere Beth. Credo che l'attrice non lo sappia. Ma ho pensato che avrebbe avuto un impatto troppo grande sul gruppo. Avrebbe devastato il povero Hershel. Questo avrebbe portato ad un percorso troppo differente per il personaggio. Poi avevamo già a che fare con i sentimenti di Maggie riguardo alle violenze subite dal Governatore, quindi non volevo complicare le cose con il lutto della sorella.
Abbiamo pensato di uccidere Carl in quell'episodio! L'abbiamo davvero pensato...; purtroppo, dovevamo eliminare qualcuno, così' poi la scelta è ricaduta su Axel. Ho adorato molto il modo in cui Lew Temple lo ha interpretato, stavamo quasi iniziando a scoprire questo personaggio e chissà probabilmente avremmo potuto avere altre storie con lui. Ma il Governatore è stato il protagonista in quel momento. Avevamo bisogno di dimostrare che lui non era inefficace. Questa è stata davvero la cosa più importante.
 
Hai qualche rimpianto nell'aver perso quelle storie che si sarebbero potute raccontare con Axel? Si deve per forza pesare il valore di queste storie con quello della costruzione del personaggio del Governatore?
Si deve! Si deve! Alcune cose sono necessarie in qualche modo per aiutare la storia del Governatore o quella di Rick. Questi sono i personaggi principali. Si deve aiutare i personaggi principali. E si deve pensare a determinate scelte. Se lo show ad un certo punto cade in un ritmo in cui i personaggi si salvano solo perché ci piacciono, allora tutto sembrerebbe troppo artificiale. Bisogna emozionare, entusiasmare e stupire ogni settimana. Devi fare queste scelte difficili.
 
Quando si tratta di raccontare le storie di questi personaggi - non tanto Axel, ma i personaggi più in vista - ti senti come se dovessi seguire lo schema previsto dai fumetti, in qualche modo? Oppure lo spettacolo è qualcosa di completamente diverso?
Credo che lo spettacolo sia diverso. Ora, che cosa accade nella Stagione 4, da quando ho lasciato lo show, è completamente nelle mani del team creativo. Ma credo che bisogna prendersi delle libertà con il materiale, in quanto parte della natura di questo fumetto è quello di essere davvero imprevedibile. Bisogna giocare con le aspettative del pubblico e sorprenderlo. Ci sono circa un centinaio di migliaia di persone che hanno letto questo fumetto, e ci sono undici milioni di persone che guardano la serie. Quindi penso che molte delle decisioni che abbiamo fatto hanno trovato un pubblico più ampio.
 
Quindi per essere fedele allo spirito del fumetto, devi essere infedele alla storia del fumetto.
Questo è stato il mio metodo, sì.
 
Com'è stato lavorare con Robert Kirkman? Ha molta più voce in capitolo su quello che deve accadere nello show? E ti ha parlato di quello che accadrà in futuro nei fumetti?
Beh, Robert è uno dei produttori esecutivi del programma. E' nella stanza degli scrittori. Quindi, tutto il materiale che è stato messo a punto ha la sua benedizione. Partecipa a pieno titolo creativo, ed è pienamente coinvolto nello sviluppo di questo materiale. Per quanto riguarda il fumetto, no, tiene tutto per sè. Non ne parla. Una volta, si lasciò sfuggire uno spoiler su una morte importante nel numero 100, e tutti gli scrittori sono rimasti turbati. "Non dircelo! Vogliamo che sia una sorpresa!" Loro non vogliono sapere. Il fumetto è molto, molto diverso dallo spettacolo, e lo scrive da solo. Noi non abbiamo alcuna partecipazione in quello.
 
Chiuderai le storyline alla fine di questa stagione, o lascerai qualche bomba in programma per colui che prenderà il tuo posto?
Beh, la persona che prenderà il mio posto, Scott Gimple, è stato coinvolto per un pò. E Robert Kirkman, Gale Anne Hurd e Greg Nicotero, il team creativo, sono tutti produttori della Stagione 3. Quindi nessun materiale è una sorpresa per loro. Sono stati coinvolti nello sviluppo di quel materiale. Detto questo, ascolta... il finale di stagione sarà una bomba, come dici tu. Altrimenti non si chiamerebbe The Walking Dead. @

Nessun commento:

Posta un commento

Lettori fissi