......
................................................... ..... ..... ..... .....

Cerca nel blog

La serie tornerà in onda con la 4° stagione il 13 ottobre. Benvenuti su The Walking Dead Italia.

lunedì 18 marzo 2013

Recensioni 5° volume del fumetto "Un taglio al passato"

UN TAGLIO AL PASSATO - Uscito nelle edicole Italiane a partire dal 15 marzo, un nuovo intrigante volume della zombie saga più famosa del mondo.

Personalmente ho AMATO questo volume del fumetto, trovo affascinante la parte in cui ci vengono mostrate le varie aree della prigione, tra cui: La mensa, le celle, la bibblioteca, l'armeria e la palestra (cosa che non ci viene mostrato nella serie tv, ad eccezione della mensa e le celle). Trovo anche che alcuni personaggi siamo meglio caratterizzati (sempre rispetto la serie tv), infatti troviamo una Lori molto sboccata e più tosta. Insomma il nuovo volume non delude e i colpi di scena sono sempre dietro l'angolo. Per quanto riguarda l'estetica di questa edizione bonelliana, non sono un esperto di fumetti (TWD è il primissimo che leggo) ma trovo che sia un edizione pregiata e di tutto rispetto (che fa la sua porca figura sulla scaffale, tanto quanto l'edizione da fumetteria). Ogni numero contiene ben 4 albi (6 albi per l'edizione da fumetteria) info, curiosità sul fumetto/serie tv, stralci di interviste, vignette divertenti e tanto altro. Il tutto a solo 2.90 €, cosa vogliamo di più dalla vita?

Di seguito vi propongo le recensioni degli utenti di The Walking Dead Italia.

Di Leonardo Campinotti 
Per iniziare, la copertina di questo numero è certamente d'impatto, ritraendo uno dei personaggi più amati e carismatici...MICHONNE!
Nella serie tv appare dal nulla, aiutando Andrea a sopravvivere all'inverno e piano piano, a suon di fendenti, farsi spazio nella "società" post mortem. Arrivata in un secondo tempo alla prigione e accolta freddamente e con sospetto da un mentalmente debole Rick e amici, anche in questo volume Michonne appare magicamente, ma nei pressi della prigione, sempre accompagnata dai suoi "angeli custodi", il suo fidanzato e dal miglior amico del suo ragazzo, per aiutare Otis in difficoltà e successivamente accolta benevolmente dal gruppo a patto di disarmarsi e dormire in cella, ovviamente chiusa!....chissà se la Michonne dalla serie Tv lo avrebbe accettato senza storcere il naso!?!
Prima dell'arrivo di Michonne nella prigione era appena passata un ombra di morte, le due figlie di Hershel ,la figlia di Tyreese, Chris e forse Andrea, alle prese con il vero mostro della prigione, un umano, vivo...Allen, un "timido" prigioniero messo in gabbia per frode fiscale. Notevole la discussione tra Rick e Lori nelle prime pagine, Lui a piangersi addosso e Lei ad indossare i pantaloni ed a incoraggiarlo, una Lori più decisa rispetto alla serie televisiva con una parte a volte passiva.
Una volta scoperto il vero nemico Rick viene accecato dalla rabbia, forse fa uscire il vero Rick, e quasi uccide Allen con le proprie mani, una volta fermato, si sviluppa nel gruppo una coscienza, precisamente viene messo in dubbio il suo potere decisionale. Dopo averne parlato viene presa una decisione, uccidere, un verbo che ormai fa' parte della quotidianità, ma questa volta non è per sopravvivere, viene fatto per giustizia o per come andranno le cose, per vendetta. Infatti il "povero" Allen, aiutato alla fuga da una ingenua Patricia, viene ucciso da Meggie e dato in "omaggio" ai vaganti. Ovviamente non potevano mancare loro, i protagonisti per antonomasia, gli zombie accorsi numerosi dal blocco A dopo un tentato ammutinamento da parte degli ultimi prigionieri rimasti, bellissime le tavole del fumetto con una sparatoria e uccisioni d'altri tempi, e come anticipatoci dalla Tv, in una scena alla Quentin Tarantino, Rick per l'equilibrio del gruppo compie un azione che contraddice le sue azioni precedenti, uccide. Dopo aver salvato la vita a Dexter, fa la sua scelta, con un colpo alla testa, lo uccide.
Liberandosi dagli ultimi vaganti ecco l'incontro tra Michonne ed il gruppo, Lei viene accolta, ma loro no, non possono. Con freddezza taglia le teste dei suoi angeli, del suo amore, forse da un amico, dai suoi ricordi...un taglio al passato, come un taglio ombelicale tra madre e figlio, un taglio al passato come il cambio di vestiti del gruppo, come voltare pagina, un passaggio tra vecchio e nuovo, (anche se un Andrea "sarta" non rispecchia proprio l'Andrea opportunista della Tv), trovare un generatore che potrebbe far uscire tutti dal buio...un taglio al passato.

Di Municchi Alessia
Andrea lotta per salvarsi la vita, viene aggredita dal misterioso assassino delle figlie di Hershel.
Questi non è altro che uno dei detenuti sopravvissuti all’interno della prigione: il quieto, almeno in apparenza, Thomas! Durante la lotta i due arrivano nel cortile della prigione; Rick accorre in aiuto di Andrea e sopraffatto dalla rabbia, mette fuori combattimento Thomas. Rick prende decisamente in mano la leadership del gruppo e dichiara: chi uccide muore, per questo non possono in alcun modo correre il rischio di tenere con loro l’assassino. Il gruppo, sconvolto per la furiosa reazione di Rick, reagisce in modo diverso a questa notizia: alcuni vogliono sia rinchiuso, qualcuno suggerisce di mandarlo via dalla prigione, altri vogliono la sua morte. Rick avvisa Hershel, ancora sconvolto, che ha trovato l’assassino delle figlie e mentre lo porta dove l’ha rinchiuso, Patricia libera Thomas che, ormai invasato dalla sua furia omicida, tenta di ucciderla; ma grazie a Maggie che gli spara in testa la donna si salva……il cadavere è dato in pasto agli zombie. La pace ritrovata non dura molto, i detenuti Dexter ed Andrew s’impossessano di armi e tentano di cacciare tutti dalla prigione; ma all’improvviso arriva una mandria di zombie nel cortile; erano nel blocco A aperto da Dexter ed Andrew per prendere le armi. Tutti assieme danno il via ad una cruenta sparatoria per uccidere la mandria, durante lo scontro Rick uccide Dexter; intanto all’esterno dalla fattoria è arrivato Otis che, aggredito da un gruppo di zombie, per poco non perde la vita.E’ salvato dall’arrivo di una donna misteriosa con la spada e due “angeli custodi zombie”. La donna, Michonne, questo è il suo nome, viene accolta nel gruppo nel frattempo Andrew scappa via correndo.
 Durante un’ispezione anti zombie nel blocco A, Allen viene morso ad una gamba……..

Wow questo numero mi ha lasciata col fiato sospeso tutto il tempo!
Rick ha preso decisamente la leadership del gruppo, in modo violento forse ma possiamo dargli torto?  In un mondo così duro si lotta per la sopravvivenza e non c’è spazio per il pietismo e la debolezza…E lui non può permettersi nessuno sbaglio, deve proteggere la sua famiglia con ogni mezzo! Anche ad costo di essere impopolare, ma è risaputo chi ha il potere molto popolare non lo è mai. Inizia ad essere molto più forte la figura di questo Rick di quello che, per adesso, osserviamo nella serie TV; dove sia per la perdita tragica di Lori che il precedente assassino di Shane è sull’orlo della pazzia. Il Rick televisivo fatica a diventare duro e senza cuore come il nuovo mondo richiede; ma credo la sua trasformazione ormai sia imminente vista la guerra con il governatore. Chissà come diventerà nel fumetto quando l’odiato governatore arriverà…

2 commenti:

  1. Vorrei precisare che nella recensione di Leonardo Campinotti ci sono delle imprecisioni. Il detenuto si chiama Thomas e non Allen e poi si fa riferimento a Michonne dicendo che viene accettata nel gruppo a patto di consegnare le armi e di essere chiusa in cella cosa che a detta del recensore non avviene nella serie tv. Sbagliato perchè ciò accada anche nella serie tv ^_^ detto questo peace and love :D

    RispondiElimina
  2. comprato oggi.
    fino ad ora ho letto solo i primi 3 numeri, e posso dire che sono molto piacevoli.
    per alcuni versi, lo trovo anche superiore al telefilm: personaggi più approfonditi( adoro l'Allen della versione cartacea e la sua ascesa verso la follia, mentre nella serie televisiva mi sta un pò sui....),alcuni personaggi vengono tenuti in vita più a lungo, affinchè ci si possa affezionare di più ( Otis) ecc ecc...
    i disegni di Tony Moore, per i primi 6 numeri sono fantastici, e anche Aldred non è da meno, anche se all'inizio a i suoi disegni hanno qualche particolare che non va ( a detta di tutti nei numeri successivi migliora ma, non avendoli ancora letti, non posso dirlo).
    l'unica cosa che rimprovero è non aver lasciato in vita Shane

    RispondiElimina

Lettori fissi